Android: Tastiera Google in pensione. Ora c’è GBoard!

Dopo essere approdata su iOS ora questa tastiera viene introdotta anche per Android. Quali sono le novità che porta con se?

(Caro lettore, non  dimenticare di esprimere il tuo giudizio selezionando le stelle a fine articolo. Grazie, lo staff)

vorticeblu-com_tastiera_goolge_ora_gboard_intro

La rivalità nel settore tastiere per quanto riguarda Android è sempre stata molto serrata: sono innumerevoli le ottime tastiere proposte sul PlayStore. Negli ultimi periodi la Tastiera Google non godeva per nulla di un’ottimo seguito, rosicchiato da tutte le tastiere rivali, ma con GBoard le cose potrebbero cambiare. GBoard non è altro che l’evoluzione di Tastiera Google e, difatti, prenderà il suo posto nei prossimi giorni anche su PlayStore.

vorticeblu-com_tastiera_goolge_ora_gboard

GBoard porta con sè diverse nuove caratteristiche. Prima di tutto, sarà possibile avere accesso a suggerimenti multilingua contemporaneamente, utilissimo per tutti gli utenti che parlano in più lingue. Un’altra miglioria (ovvero miglioramento e non una vera novità) è la possibilità di avere la barra dei numeri fissa, senza dover andare nel pannello dei segni grafici e ortografici, comoda caratteristica che migliora la produttività della tastiera a scapito di un maggior piano grafico coperto (nessun dramma considerato il fatto che oggi quasi tutti gli schermi degli smartphone sono di almeno 5 pollici).

vorticeblu-com_tastiera_goolge_ora_gboard_2

Oltre a tutte queste migliorie sono state aggiunte delle vere e proprie novità non presenti completamente nelle scorse versioni. Con GBoard sarà possibile fare una ricerca su Google (direttamente dalla tastiera) per trovare emoji, GIF, luoghi e quant’altro. Insomma all’interno della tastiera sarà installato il richiamo al motore di ricerca di Google e sarà possibile quindi fare ricerche di alcun genere direttamente dalla tastiera senza dover cambiare app e senza dover abbandonare la chat o il programma di messaggistica istantanea che stavamo utilizzando. Questa novità migliora nettamente la produttività utilizzando GBoard ed è una novità se consideriamo che non è presente nelle dirette controparti gratuite, mettendo di fatto GBoard ad un gradino più alto rispetto molte altre tastiere.

Bisognerà purtroppo aspettare per poter scaricare GBoard su PlayStore, visto che ad oggi non è stata ancora aggiunta al catalogo delle app di Google. Se non si è in grado di aspettare l’app è già scaricabile da alcuni siti non direttamente collegabili a PlayStore, ma sconsigliamo il download se non si è certi della sicurezza del sito in questione.

Rating: 5.00. From 2 votes.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *