Collegare Mi Band 2 al proprio smartphone e primo utilizzo!

Hai preso un nuovo Mi Band 2 e non sai come collegarlo al tuo smartphone? Niente di più semplice! Vediamo insieme come fare.

In un articolo precedente abbiamo recensito il Mi Band 2, famoso smartband di casa Xiaomi, popolarissimo negli ultimi anni in Italia tra sportivi e non. In questa guida parleremo di come collegare il bracciale al tuo smartphone e sfruttare cosi tutte le sue caratteristiche smart.
Prima di tutto dovrai scaricare l’app Mi Fit. L’app è completamente gratuita ed è fornita da Xiaomi sia per Android che per iOS. Se dovessi avere un dispositivo con Windows 10, sappi che non ci sono app ufficiali, ma esistono app di terzi gratuite che permettono di sincronizzare i dati del dispositivo con il tuo tablet/pc. Non tratteremo queste app in questa guida.

Dopo aver installato e aperto l’app, tappa sulla voce “Nessun dispositivo associato. Tocca per accoppiare il dispositivo”. Ti verrà chiesto di attivare il Bluetooth e la geolocalizzazioneinoltre dovrai dare dei consensi all’app (ti consigliamo di farlo per evitare di non poter usare appieno il tuo Mi Band 2). Seleziona Bracciale dalla lista e tieni lo smartband vicino al telefono (in un raggio di azione non maggiore di 5 mt). Il Mi Band 2 vibrerà non appena sarà pronto per essere abbinato al tuo smartphone e ti indicherà, tramite un’icona mandata sul suo display, di premere il tasto per dare conferma finale e abbinare il tuo smartphone allo smartband.

Ora potrai modificare tutte le impostazioni legate al tuo smartband (comprese le notifiche, la modalità non disturbare etc) e controllare i valori del sonno e agonistici rilevati dal Mi Band 2.

In conclusione ci tenevamo a darti un paio di dritte: la geolocalizzazione è richiesta solo e soltanto per avere una più alta precisione nelle rilevazioni agonistiche e per abbinare il tuo Mi Band 2 la prima volta: ciò significa che non si è tenuti a lasciare la geolocalizzazione attiva per tutto il tempo e che quindi se si volesse risparmiare la batteria del proprio cellulare, non ci sono problemi… anzi te lo consigliamo vivamente! Infatti lo smartband continuerà ad essere abbinato allo smartphone anche solo utilizzando il bluetooth e sarà possibile sincronizzarlo senza dover attivare la geolocalizzazione. Non ci sono problemi con il bluetooth invece, essendo che la recente specifica 4.0 lo rende veramente leggero e quindi non prosciugherà la batteria del tuo telefono, ne quella dello smartband.

Questo articolo è stato realizzato da:
Marco Cavalli

Marco Cavalli

Studente universitario di Informatica e appassionato di gaming e retro-gaming, soddisfo la mia curiosità verso l'ignoto leggendo e documentandomi su tutto ciò che attira la mia attenzione, e credimi il mondo dell'informatica ha tante sorprese da riservare!