Come rimanere al passo con le novità grazie a Telegram

In questa guida parleremo di Telegram, famosa app che fornisce un servizio di messaggistica istantanea come WhatsApp, mettendo in luce una caratteristica che non tutti forse conoscono: vediamo di che si tratta!

telegram_app

Telegram è negli ultimi tempi diventato sempre più famoso ed utilizzato. Possiamo dire che vive un pò all’ombra di Whatsapp e Messenger (servizi di messaggistica più conosciuti e utilizzati), ma non ha veramente nulla da invidiare con i suddetti. In questa guida non parleremo tanto delle caratteristiche principali di Telegram (molto simili a quelle delle altre applicazioni), ma ci concentreremo maggiormente su una caratteristica che lo rende particolare, utile ai più.

Su Telegram è possibile aprire e gestire gruppi (fino a 5000 persone) e canali (simili ai gruppi, ma solo gli amministratori possono scrivere), utili per divulgare notizie ai followers. Beh, in effetti i gruppi non sono una grandissima novità, ma la peculiarità di Telegram è quella di funzionare in maniera simile a Facebook e in tal maniera l’utente può entrare in un gruppo aperto e libero senza invito, ma semplicemente cercandolo tramite ID o su internet.

Oltre a queste due caratteristiche, Telegram supporta anche i Bot, ovvero dei PC che rispondono in maniera automatica nelle chat quando attivati dall’utente, utilissimi per reperire informazioni specifiche in tempo immediato.

Infine, ma non per importanza, Telegram ha un browser integrato che ti permette di accedere ad un link direttamente dall’app stessa senza dover aprire Chrome o Safari. Molto comodo quando ad una news viene collegato un link e lo si vuole visualizzare senza troppi traffici.

Telegram è disponibile per tutti i tipi di dispositivi recenti (Android, Apple, Windows Phone) e per i principali sistemi operativi (Windows e MAC OSX), nonchè anche per la visualizzazione da Web sul sito dedicato (maggiori informazioni sul sito ufficiale).

telegram_canali

Per iscriverti ad un canale o ad un gruppo, basta che lo cerchi tramite ID dall’app stessa o su Internet. In tuo aiuto esistono tantissimi siti che pubblicizzano i canali e i gruppi presenti su Telegram. Uno di questi è telegramitalia, che tiene traccia dei canali, dei gruppi e dei bot Italiani, ma ovviamente ce ne sono una miriade di altri siti per le altre lingue.

La procedura è semplice: ci si collega ad uno dei siti suddetti e si sceglie la categoria o si ricerca la parola chiave riferita al canale o al gruppo preferito e si clicca sulla voce Aggiungi a Telegram. Ricordiamo che i canali sono semplici bollettini che riportano notizie ed informazioni a cui non puoi rispondere, mentre i gruppi sono i classici gruppi di conversazione dove tutti possono scriversi a vicenda.

Rating: 5.00. From 3 votes.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *