Connessione WiFi Gigabit gratis per tutti: L’Europa pensa in grande

Entro il 2025 tutti in Europa (ma proprio tutti tutti) si collegheranno fino a 120 Mbps. Non è un film di fantascienza, ma quello che la Commissione Europea ha deciso di fare. Ma vediamo insieme i dettagli di questa news.

(Caro lettore, non  dimenticare di esprimere il tuo giudizio selezionando le stelle a fine articolo. Grazie, lo staff)

wifi4eu_logo

E’ risaputo che la Commissione Europea (come il resto del mondo) considera internet come un bene di primo consumo, infatti negli anni sono stati innumerevoli i regolamenti e le proposte a vantaggio delle popolazioni europee al riguardo. Durante la scorsa settimana, però, la Commissione ha allargato i suoi orizzonti verso qualcosa di più ambizioso: nasce cosi il WiFi4EU. Di cosa si tratta?

Il materiale propagandistico di questa proposta è reperibile sul sito della Commissione Europea, mentre il regolamento e la proposta nel suo completo sono reperibili da quest’altro link.

WiFi4EU permetterà in tempi brevi (4/5 anni massimo) la fruizione di servizi ADSL a banda ultra larga (si parla di linee Gigabit) completamente gratuiti in tutti i centri abiti europei (compresi paesi e villaggi). Lo scopo della proposta è quello di fornire internet a tutti senza discriminazione e per far ciò è stato deciso di stanziare 120 milioni di euro per il completamento dell’opera. Verranno coperti tutti i luoghi pubblici principali come scuole, ospedali, parchi, biblioteche e cosi via. Entro il 2025 (anno conclusivo della proposta) ovunque in europa ci si potrà collegare ad almeno 100 Mbps.

Gli obbiettivi della proposta sono 3 e sono:

– Provvedere all’installazione di connessioni Gigabit in tutti i centri urbani europei;
– Provvedere all’installazione di connessioni che supportino almeno i 100 Mbps per tutte le case rurali e urbane dei paesi europei;
– Provvedere all’installazione di connessioni 5G in tutte le aeree urbane e rurali dei paesi europei;

La cifra stimata per il completamento dei lavori in 10 anni si aggira tra i 500 e i 600 milioni di euro. Oltre a tutti i vantaggi di tipo tecnico legati ad internet, ci saranno dei vantaggi secondari come la creazione di nuovi posti di lavoro e maggiore qualità di servizio internet in generale.

Bisognerà solo attendere quindi l’ufficialità della proposta stessa che dovrà passare al vaglio della Commissione Europea nelle prossime settimane.

Rating: 4.50. From 4 votes.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *