Differenze tra IMAP e POP.

Se hai dovuto settare il tuo client per le email, sicuramente ti sei accorto che esistono due tipi di configurazione, IMAP e POP (Specialmente se hai seguito questa guida: Impostazioni di configurazione posta dei provider più famosi.).
Ma quali sono le differenze? Quale conviene usare?

Cosa sono IMAP e POP?

Per prima cosa diamo dei nomi completi a questi protocolli:
POP sta per Post Office Protocol, mentre IMAP sta per Internet Messaging Access Protocol.
La differenza sta alla base dei protocolli. POP è studiato per conservare la posta offline sul vostro dispositivo mentre l’IMAP è stato ideato per la consultazione online delle email.
POP3 (la versione corrente del protocollo POP) non è stato creato per scaricare la posta su più dispositivi e, senza aver impostato nessun parametro, una volta scaricata l’email questa verrà cancellata dal server online. La cosa positiva del POP3 è che le tue email vengono scaricate sul tuo dispositivo ed eliminate dal server online cosi che non vi sono rischi. Però cosi facendo non potrai accedere alla stessa email da altri dispositivi, addirittura anche solo l’accesso simultaneo tramite POP3 in alcuni casi può creare disagi.
Se hai quindi bisogno di visualizzare le email in qualsiasi momento da qualsiasi dispositivo consigliamo l’utilizzo del protocollo IMAP, anche se con certe impostazioni il POP3 non cancella l’email, il protocollo IMAP scarica momentaneamente nella cache la tue email, cosi da poterla visualizzare anche da offline. Ovviamente l’email possono essere anche scaricate sul vostro dispositivo ma non verranno cancellate. Il problema di IMAP è che la posta rimane sul server è quindi comporta il fatto che gli allegati o anche avere troppe email, potrebbero riempire lo storage online. Una volta terminato lo spazio a disposizione online, dobbiamo cancellare qualche email per poter liberare la memoria sullo storage e poter ricevere le altre email.
Ricordiamo che per motivi di sicurezza è consigliato configurare un protocollo per la criptografia come  SSL (Secure Sockets Layer) o TLS (Trasport Layer Security).

Analizziamo nello specifico le differenze tra IMAP e POP3.

  • L’IMAP consente di applicare etichette alle tue email. A differenza del POP3, IMAP consente di applicare delle etichetti alle email tipo “Importanti”, “Preferiti” e altro, salvando l’etichetta anche sul server, in modo che quando andiamo su un altro dispositivo puoi comunque trovare quelle email.
  • IMAP consente la visualizzazione online e offline delle tue email. A differenza del POP3 che scarica l’email sul tuo dispositivo consentendoti una lettura solo offline, l’IMAP come detto in precedenza salva l’email in una cache cosi da poterla rileggere anche offline lasciando comunque disponibile l’email sulla casella postale online.
  • Tramite IMAP puoi risparmiare tempo in lettura delle email, se hai allegati molto pesanti. POP3 scarica l’email in modo consecutivo, quindi trovando degli allegati molto grossi potrebbe perdere molto tempo a scaricarli, impedendoti di leggere le altre email perché deve essere ancora scaricate. IMAP invece non scarica direttamente gli allegati o le email, consentendoti di scaricare/visualizzare una email da te selezionata.
  • Il protocollo IMAP è studiato per garantire l’accesso da più dispositivi e di mantenere l’email accessibili a tutti i tuoi dispositivi. Come abbiamo già detto in precedenza, l’IMAP consente l’accesso da più dispositivi. Questa funzione non può essere garantita con POP3. É vero che tramite POP3 puoi scaricare le tue email sul tuo PC in ufficio, a casa o altro;  Ma queste email sarebbero accessibili SOLO da un dispositivo. Con l’IMAP invece puoi collegarti e trovare le tue email da qualsiasi dispositivo, usando un cliente o un webmail server.

Cosa scegliere tra IMAP e POP3?

A questo punto la scelta dipende dalle tue esigenze. Se hai bisogno di accedere alle tue email da più dispositivi e garantirti la presenza online di esse, ti conviene usare IMAP come protocollo. Se invece non hai l’esigenza di leggere l’email da più dispositivi e preferisci scaricare le tue email in locale, senza lasciare dati online, allora il POP3 può fare al caso tuo.

Per consigli, domande o richieste puoi lasciare un commento su questo articolo.

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *