Windows 10

“Gli utenti Windows 10 potranno mettere in pausa gli aggiornamenti”

Nuova interessante feature presente nelle più recenti build per insider: Windows 10 diventerà più user-friendly?

(Caro lettore, non  dimenticare di esprimere il tuo giudizio selezionando le stelle a fine articolo. Grazie, lo staff)

vorticeblu-com_windows_10_bloccare_aggiornamenti

Sicuramente una caratteristica negativa per molti detrattori di Windows 10 è l’impossibilità di bloccare permanentemente (o per un periodo di tempo accettabile) lo scorrere inesorabile degli aggiornamenti. Questa preoccupazione potrebbe presto diventare un ricordo. Nelle ultime build per insider (i tester volontari di Windows 10) è infatti presente la possibilità di mettere in pausa i download di aggiornamenti non di sistema (e quindi non importanti). Bisogna sapere che generalmente gli aggiornamenti di sistema (molto importanti) sono anche i più leggeri e non causano gravi sprechi in termini di traffico dati.

Questa notizia è positiva non solo per chi ha una connessione dati a consumo e che quindi potrà tirare finalmente un sospiro di sollievo, ma anche per chi non sopporta il dover subire un aggiornamento mentre sta giocando, guardando film in streaming o facendo altre attività che verranno sfortunatamente ostacolate se non rinviate a causa del download aggressivo degli aggiornamenti automatici. Ma come usufruire di questa nuova caratteristica?

vorticeblu-com_mettere_aggiornamenti_in_pausa_windows_10

Dicevamo che questa caratteristica non è presente nell’attuale build e quindi bisognerà aspettare il prossimo aggiornamento di Windows 10. Inoltre potrebbe non essere confermata se Microsoft dovesse cambiare idea al riguardo (improbabile, ma degno di nota). Per poter mettere in pausa i download bisognerà andare in IMPOSTAZIONI > AGGIORNAMENTO E SICUREZZA > OPZIONI AVANZATE. Arrivati fin qua si potrà poi attivare o disattivare il blocco degli aggiornamenti automatici secondari. Gli unici aggiornamenti che ignoreranno tale blocco sono quelli di sistema e altri ritenuti importanti (come per Windows Defender). La pausa durerà non più di 35 giorni dopodichè bisognerà scaricare gli aggiornamenti messi in pausa.

La logica dietro questo aggiornamento di Windows 10 è quella di permettere agli utenti di decidere loro il momento nel quale aggiornare il sistema, ma non permette di evitare per sempre l’aggiornamento (salvo scollegare il PC dalla rete internet). Quanto bisognerà attendere per gli utenti non insider? L’aggiornamento è previsto per la primavera 2017, quindi ancora qualche mese di pazienza e potremo ritrovarci un utile ausilio come regalo da parte di Windows 10.

Rating: 5.00. From 2 votes.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *