Il tuo PC fa parecchio rumore? Vediamo insieme come risolvere!

E’ da qualche tempo che ogni volta che accendi il tuo PC, quest’ultimo inizia a fare un rumore infernale: sembra quasi di avere un motorino sempre accesso! Prima di pensare di buttare il PC dalla finestra, vediamo insieme un modo per risolvere il problema definitivamente!

(Caro lettore, non  dimenticare di esprimere il tuo giudizio selezionando le stelle a fine articolo. Grazie, lo staff)

pc_rumoroso

Il PC rumoroso è una cosa molto esasperante: può essere la causa di fastidiosi mal di testa e anche sintomo di un malfunzionamento nei casi più gravi. Il rumore è causato dalle ventole e dal dissipatore che, dovendo lavorare a velocità maggiore, fanno più rumore del solito. Questo sforzo maggiore delle ventole e del dissipatore è causato dalla polvere o da malfunzionamenti interni in certi casi e quindi per risolvere dovresti o ripulirli (facendo attenzione a non danneggiarli) o sostituirli.

Per tua fortuna però ti possiamo assicurare che esiste una motivazione più classica alla base del problema! Inoltre anche la soluzione è molto semplice!

Devi sapere che il tuo dissipatore è regolato da un software interno alla scheda madre, identificato da molti come il BIOS (sebbene sia un errore visto che in realtà si parla sempre del CMOS Setup). Questo software è salvato all’interno della scheda madre e certe volte per un motivo o per l’altro può resettarsi e quindi modificarsi, sballando i parametri impostati a monte e settandoli con quelli di fabbrica. Generalmente il rumore esagerato che senti quando accendi il PC è causato dal dissipatore che si accende in modalità “Performance“, ovvero si accende al massimo della velocità e ci resta fino allo spegnimento del PC. Come facciamo quindi a ridurre la sua velocità e ridurre cosi il rumore che causa?

Per poterlo fare bisogna entrare nel CMOS Setup. Per farlo devi riavviare il PC e, non appena vedi la prima schermata in assoluto (quella con il logo della tua scheda madre e quindi prima della schermata di Windows), premere il tasto che ti viene indicato per aprire il Setup/CMOS Setup/BIOS (generalmente sono F2 o Canc). Se non riesci ad entrare al primo tentativo riprova finchè non riesci. Appena entrato ti si aprirà il CMOS Setup della tua scheda madre che varia appunto in base alla marca di quest’ultima e alla versione del software stesso. Generalmente ti vedrai davanti qualcosa di questo tipo:

Nel CMOS Setup puoi muoverti o attraverso le freccette della tastiera o anche col mouse, nelle versioni più recenti. Per modificare il parametro della velocità del tuo dissipatore dovrai cercare una schermata chiamata “Advanced“, “Power” o “Hardware“. All’interno di queste schermate troverai una voce chiamata CPU Fan Profile, CPU Fan Setting o simili. Se non dovessi trovarla non demordere: è presente in tutti i CMOS Setup, perchè è una modifica fondamentale e necessaria.

Per ridurre il rumore prodotto dal dissipatore dovrai assicurarti che sia impostata la modalità “Silent” o la modalità “Optimal“. Noi ti consigliamo la modalità Optimal: con questa modalità il PC farà rumore solo se sotto sforzo, ma non rischierai di ridurre le performance del PC. Impostando la modalità Silent invece, il tuo PC non farà mai rumore, ma questo potrà ridurre drasticamente le performance del tuo PC.

Una volta impostato il valore da te desiderato, dovrai uscire dal CMOS Setup cercando EXIT WITH SAVE e cliccare su YES. Il PC si riavvierà e noterai fin da subito che il rumore è scomparso.

Alcuni CMOS Setup potrebbero non avere questo tipo di impostazione della velocità del dissipatore, ma potrebbero presentarti in questa maniera:

bios_cpu_fan_4

In questo caso ti viene data la scelta se permettere al dissipatore di lavorare in maniera Automatica (e fare cosi tanto rumore) o Manuale. Impostando la modalità Manuale ti verrà data la possibilità di indicare una temperatura limite (oltre il quale il PC non deve andare) e la velocità della ventola del dissipatore in caso che la temperatura limite sia stata varcata. Il consiglio è quello di indicare una temperatura sopra i 50° e un livello non superiore a 4/5 per evitare rumori. In ogni caso ricordiamo che quest’operazione è delicata, visto che valori troppo alti di temperature e livelli troppo bassi di velocità della ventola possono portare a danni alla CPU.

Anche in questo usciamo dal CMOS Setup salvando le modifiche.

Infine come ultimo appunto possiamo anche dire che se si vuole si può modificare la Chassis Fan impostando valori simili per la CPU. La Chassis Fan indica tutte le ventole collegate alla scheda madre. Se ne dovessi avere qualcuna ti potrebbe interessare renderle il più silenziose possibili. Ovviamente per le ventole collegate alla scheda madre non valgono tutte le regole della CPU e quindi potrai indicare valori più alte di temperature o indicare la modalità Silent.

In conclusione, abbiamo visto quanto semplice è avvolte risolvere problemi molto fastidiosi causati dal nostro PC. Per ogni dubbio o domanda puoi commentare nella sezione commenti di quest’articolo e riceverai una pronta risposta da uno dei nostri moderatori.

Rating: 4.67. From 6 votes.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *