Memorie RAM: Cosa sono e come scegliere quella che mi serve?

Quando si parla di pezzi di computer, riferendosi alle RAM si dice sempre: “Se vuoi che il tuo computer vada più veloce, compra più RAM!“, ma stanno davvero cosi le cose? Cosa fa la RAM e come può velocizzare il mio PC o essere la causa dei miei problemi?

memorie_ram

Le memorie RAM sono un componente fondamentale del PC. Senza di esse la scheda madre non vi permetterà nemmeno di accedere al BIOS. Eppure, pur essendo un componente molto importante, sono alquanto sconosciute. Probabilmente anche tu che stai leggendo non sai veramente cosa fanno e come giudicare la qualità di una scheda RAM. In questa guida parleremo proprio delle caratteristiche delle memorie RAM. Ma iniziamo dal principio…

Cos’è una memoria RAM?

Eh certo.. Come fare a giudicare qualcosa di cui non si conosce nemmeno il funzionamento? Devi sapere che le memorie RAM hanno come scopo quello di aiutare il processore nel suo lavoro, salvando all’interno informazioni sui processi e sulle operazioni che la CPU sta o andrà a fare. E’ una memoria volatile e ciò che viene scritto al suo interno non rimarrà salvato per molto tempo (infatti basta che le si toglie la corrente che perde le informazioni al suo interno). La memoria RAM è divisa principalmente in due componenti:

– SRAM, che sostanzialmente è la memoria cache. Ha dimensioni piccole (nell’ordine dei megabyte), ma grandissime prestazioni e di fatti è molto più costosa da produrre. Viene usata dal processore per avere accesso immediato alle operazioni più comuni cosi da velocizzare i tempi di accesso alla RAM stessa. All’aumentare delle dimensioni e delle quantità di SRAM presenti in un sistema, aumenterà anche esponenzialmente il costo di acquisto;
– SDRAM, che è sostanzialmente quello a cui ci riferiamo quando parliamo di memoria RAM. E’ la famosa stecca che montiamo nel PC e che ha come scopo quello, come detto poc’anzi, di immagazzinare informazioni sulle operazioni e le istruzioni che la CPU deve processare. Vi sono diverse tipologie di SDRAM in base alla dimensione (DIMM e SO-DIMM) e alle prestazioni e strutture (divise in quattro categorie: DDR,DDR2,DDR3,DDR4);

Detto ciò, come fa il PC a trarre giovamento dalla presenza della RAM? Per dirlo in parole povere, maggiore e la dimensione della RAM, maggiore e la quantità di informazioni che la CPU può metterci dentro. Quindi diciamo che in parte è vero che la RAM incide nella velocità del PC, ma non lo è per tutti i casi.

Le memorie RAM hanno una frequenza di lavoro che indica la velocità massima consentita alla CPU per utilizzarle. Quindi è inutile avere una RAM molto veloce se si ha una CPU molto lenta visto che la CPU stessa non potrà sfruttare le caratteristiche della RAM. E molto importante quindi scegliere bene la RAM da montare nel nostro PC e con questo passiamo al secondo punto.

Come scegliere la RAM giusta?

Banco di RAM SO-DIMM adatta per un portatile
Banco di RAM SO-DIMM adatta per un portatile

Dicevamo che le RAM sono svariate e che quindi si può rischiare di comprarne una che non ci serve, ma come evitare di sbaliare? Intanto bisogna fare distinzione tra i PC desktop e i portatili. I desktop usano le DIMM, mentre i portatili usano le SO-DIMM. Quindi è inutile comprare una DIMM se la dovrai montare su un portatile, o una SO-DIMM se il tuo PC è un fisso.

Seconda cosa da fare è stabilire che tipo di RAM la tua scheda madre può supportare. Come dicevamo ci sono diverse categorie di memorie RAM e ciò che differisce, oltre alla velocità, è anche la forma della memoria RAM stessa come puoi vedere nell’immagine sottostante:

Oltre alle prestazioni, tra le varie categorie cambia sia la quantità dei piedini o pin che anche la disposizione del piedino mancante. Insomma ti sarà impossibile montare una memoria RAM DDR2 su una scheda madre che supporta le DDR4. Quindi fa molta attenzione a che tipo di memoria RAM puoi montare. Se hai dubbi ti basterà leggere sul manuale della tua scheda madre (ricavabile anche su internet) o ad un amico più esperto.

Le memorie RAM hanno anche un bonus di prestazioni in base al numero di RAM installate ovvero il Single Channel (compatibile con DDR, DDR2, DDR3, DDR4), il Double Channel (compatibile con DDR e DDR2) e il Triple Channel (compatibile con DDR3).

Per poter sfruttare questo aumento delle prestazioni bisogna montare il giusto numero di RAM secondo il seguente schemetto:

– Il Single Channel si attiva se si installano un numero dispari di memorie RAM (1,3,5…);
– Il Double Channel si attiva se si installa un numero pari di memorie RAM (2,4,6…);
– Il Triple Channel si attiva se si installa un numero di memorie RAM multiplo di 3 (3,6…);

Le RAM, quindi, migliorano le prestazioni del mio PC?

Come abbiamo capito, la risposta è relativa al tuo hardware. La RAM sicuramente aumenta le prestazioni della CPU, ma a patto che la CPU e la RAM abbiano delle frequenze simili. Inoltre non tutte le schede madri sono adatte per montare un certo tipo di RAM. Alcune schede madri, per esempio, sono compatibili con le DDR3, ma non supportano le frequenze più alte (tipo la 1600mHz). Inutile spendere tanti soldi su questa tipologia di frequenze, se poi la tua scheda madre non riesce a supportarle (nel caso ne montassi una, la scheda madre la utilizzerebbe alla frequenza più alta supportata).

Quindi comprenderai che per avere un PC veloce e reattivo bisogna equilibrare la spesa e dividerla tra RAM e CPU: molto meglio avere una CPU che lavora ad una frequenza simile a quella delle RAM, cosi da risparmiare tanti soldi e non spendere poi troppo per rimediare agli errori in fase di acquisto.

Ricordiamo sempre che se il computer è rallentato, non sempre è colpa dell’Hardware. Molte volte è colpa del software (troppo ingombrante per PC economici o di fascia bassa) o dello stesso utente che apre troppi programmi contemporaneamente e mette il PC in costante sforzo. La gestione delle risorse è vitale per ricevere il massimo profitto dalle prestazioni del PC stesso.

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *