NEWS – Samsung rivela in anteprima il prototipo di smartphone ‘arrotolabile’

Samsung presenta tramite un video di anteprima un modello di smartphone futuristico con lo schermo totalmente ripiegabile.

 

I rumors si sentivano da mesi e alla fine Samsung si è decisa ad uscire allo scoperto. Era noto da tempo che la società coreana stesse lavorando su dei progetti molto particolari che richiedessero l’uso di particolari schermi SuperAMOLED (denominati cosi) per la creazione di smartphone da peculiari caratteristiche: schermi totalmente pieghevoli e/o arrotolabili. Il trend degli smartphone pieghevoli nasce per il semplice motivo di ottimizzazione degli spazi usati e riduzione della grandezza dei dispositivi: ormai tutti o quasi possediamo smartphone con schermi da 5/5,5 pollici e diciamocelo: sono assai ingombranti! Samsung vuole trovare un compromesso tra l’avere uno smartphone con schermo grande, ma mantenere le dimensioni contenute, anzi Samsung vuole proprio ridurre le dimensioni a quelle di una penna.

Stenti a credere ad una cosa simile? Allora ti invito a vedere il video seguente!

Come si vede chiaramente dal video, le dimensioni sono veramente contenute come Samsung vorrebbe. Ciò ha dei grandissimi vantaggi a livello di spazio, ma presenta allo stato attuale delle cose dei problemi non da poco.

PROBLEMA N1 – LA BATTERIA

Sicuramente il problema che attualmente possiamo definire come quello che più influisce sul giudizio di un normale smartphone e che, su questo tipo di dispositivo, diventa ancora più importante. Diciamo che sulla teoria gli schermi SuperAMOLED consumano molto meno degli schermi attuali (specie se il tuo telefonino monta schermi LCD, molto costosi in termini di batteria) e quindi teoricamente la batteria richiesta per questo tipo di dispositivo è inferiore. C’è però un piccolo, ma significativo problema alla fonte: come si vede dal video lo smartphone viene alimentato esternamente e quindi, con molta probabilità, non ha la batteria.

Beh è scontato dire che per poter inserire la batteria in una scocca di quelle dimensioni (poco più piccola di un sigaro) ovviamente bisogna far posto. L’idea di Samsung è creare una batteria ripieghevole che possa stare sotto lo schermo, ma per ora sono tutte speculazioni.

PROBLEMA N2 – LA GESTIONE DEL TOUCH

Anche questo sembrerebbe un problema, magari non cosi difficile da sistemare come il primo, ma che allo stato attuale delle cose non permetterebbe l’utilizzo dello smartphone in maniera fluida. Samsung dovrà reinventarsi un nuovo metodo di touch per questo tipo di dispotivi, ma siamo sicuri che lo stiano già iniziando ad implementare.

PROBLEMA N3 – LE PRESTAZIONI

Infine un altro problema non da poco sono le stesse prestazioni dello smartphone. Samsung in genere la si paragona sempre spesso e volentieri alla Apple, perchè generalmente i prodotti Samsung sono prodotti di alta fascia e molto tecnologici. Quindi potrebbe far storcere il naso a qualcuno vedere che questo nuovo trend di smartphone non siano per nulla in grado di garantire un certo tipo di prestazioni: sicuramente non tutti noi siamo cosi vogliosi di spendere fior di quattrini solo per avere la possibilità di ripiegare il telefonino, ma ritrovandoci in mano alla fine un fermacarte ripieghevole! Perciò un’altra sfida che si presenta dinanzi a Samsung è quella di garantire un certo tipo di prestazioni a questi dispositivi che tanto ben promettono da un punto di vista della praticità e comodità.

Per ora aggiungere altro sarebbe specularci ancora maggiormente, ma avremo sicuramente maggiori informazioni col passare del tempo. In base ai precendenti, Samsung ha già dimostrato che, quando mostrava in anteprima una nuova tecnologia, dopo pochi mesi quelle “anteprime” erano già li sugli scaffali dei negozi di informatica. Perciò non ci resta che aspettare fiduciosi per vedere l’evolversi di questa faccenda!

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *