Realtà virtuale: Cosa offre il mercato?

Oggi abbiamo una buona scelta di prodotti e marchi che offrono una qualità così elevata da permettere una esperienza soddisfacente nel campo della realtà virtuale.

Quali marche?

SONY – Playstation VR

STEAM – HTC VIVE PRO

OCULUS RIFT

Sicuramente a parte per la playstation Pro dove l’hardware è già ottimizzato per la grafica VR un grosso problema è per il mondo del PC dove vanno settati molti parametri (non sempre è possibile cliccare e usare immediatamente il visore VR, ma spesso va configurato a puntino per ogni singola APP/Gioco) e questo crea ancora oggi dei freni sull’acquisto dei visori per PC.

SONY

Con grande vantaggio su Xbox (che ancora non possiede un suo visore VR) la Playstation convince tutti per un sistema veloce e perfettamente compatibile con tutti i loro giochi VR senza ancul tipo di setting da parte dell’utente! Al momento la scelta di molti visto la poca esperienza dell’utente e la semplicità di utilizzo.

STEAM

Steam cerca di rendere quanto più semplice e veloce l’utilizzo di un visore VR di ottima qualità ma spesso alcuni giochi richiedono spesso un pò di configurazione da parte dell’utente e questo scoraggi gli inesperti. Inoltre il corretto funzionamento è dovuto SOLO ed esclusivamente da parte del PC (scheda video, scheda madre e processore) se dovessimo avere un PC con poche prestazioni potremmo avere una brutta esperienza VR con sensi di vomito causa rallentamento del PC ad elaborare molti dati.

OCULUS

Oculus è stato uno dei pionieri nel settore e anche se vanta di tanta esperienza e app/giochi dedicati ancora oggi non ha avuto grosse vendite. Come per HTC anche l’oculus ha il problema che il corretto funzionamento è dovuto SOLO ed esclusivamente da parte del PC (scheda video, scheda madre e processore) se dovessimo avere un PC con poche prestazioni potremmo avere una brutta esperienza VR con sensi di vomito causa rallentamento del PC ad elaborare molti dati.

 

Anche se esistono altri modelli di visori VR diffidate dal comprarli! Un visore non è SOLO uno schermo ma contiene anche dei sensori che letti e interpretati dal PC permettono un movimento FLUIDO che senza di questo il nostro cervello interpreterebbe male il movimento visto nel visore con i nostri sensori che abbiamo nel nostro corpo e questo porta a molti di noi se non a tutti a una sensazione di nausea e vomito! Non dimentichiamo che simula una realtà virtuale e spesso grazie anche alla nuova grafica che rende le immagini sempre più reali spesso il cervello pensa di essere realmente lì! Anche i più bravi possono essere ingannati se si lasciano immergere nell’esperienza, ma se non fosse così non potremmo dire di aver provato la tecnologia del futuro portando l’utente in una esperienza completamente immersiva.

No votes yet.
Please wait...
Terenzio Cavalli

Terenzio Cavalli

Appassionato al mondo dell'informatica. Mi piace: programmare su Windows e Mac. Non mi piace: la verdura cotta!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.