Rumors: Microsoft progetta un PC Surface All-In-One

Da tempo Microsoft vuole cercare di sfondare il mercato dei PC ad uso domestico proponendo PC progettati per l’uso di “gruppo” e per svolgere compiti particolari. Ma cosa bolle in pentola di casa Microsoft?

microsoft__logo

Secondo quanto rilasciato su Digitimes, Microsoft vuole rilasciare un annuncio riguardante un PC Surface AiO al Q3 2016. Avrà ovviamente Windows 10 pre-installato e monterà processori da 14 nanometri, i successori degli Skylake. Sembrerebbe plausibile l’idea che il PC stesso sarà di tipo modulare, cosi da incoraggiare i consumatori ad aggiornare l’hardware periodicamente. Il design è stato detto sarà “moderno ed elegante”, sottolineando l’intento della società di Redmond a puntare forte sul concetto di PC domestico.

Sfortunamente non possiamo dare altre informazioni e ne confermare quelle che abbiamo attualmente, non essendoci ancora vere e tangibili prove (ne foto ne video), ma è molto probabile, come già detto, che nei prossimi mesi Microsoft uscirà allo scoperto su questo fronte.

lenovo-yoga-home-900

Attualmente i maggiori produttori di prodotti All-In-One sono Apple con i suoi iMac e Lenovo. Proprio Lenovo ha recentemente rilasciato sul mercato Yoga Home 900 (mostrato nell’immagine), un potente PC da 27 pollici che monta i5 e i7 Broadwell. Non assomiglia veramente ad un PC, almeno non è stato progettato per essere usato come un comune PC (sebbene si possa usare in questa maniera), ma è letteralmente un grosso tablet da 27 pollici, studiato per essere utilizzato come se fosse un tavolo interattivo, ricordando infatti l’originale Microsoft Surface (ora Microsoft PixelSense).

Microsoft PixelSense
Microsoft PixelSense

Quindi Microsoft sta lavorando su un progetto simile al PixelSense? Il pensiero è proprio quello, anche se, differentemente dal PixelSense, il target di Microsoft non sono le grandi istituzioni ne le aziende, ma le case e gli ambienti domestici. L’obbiettivo è quello di creare un dispositivo con sensori touch 3D avanzati, un display ad altissima risoluzione e altre tecnologie specifiche per renderlo il miglior device AiO. Inoltre, diversamente dai tablet 2-in-1, la grandissima quantità di spazio disponibile permetterà a Microsoft di implementare Hardware di qualità superiore, massimizzando le performance.

Per quanto riguarda PixelSense, Microsoft aveva già descritto le caratteristiche principali in 4 principali features, che potrebbero essere collegate a questo progetto Surface AiO:

– Interfaccia touch intuitiva;
– Multi-touch in grado di riconoscere almeno 10 differenti tocchi contemporaneamente;
– Esperienza multi-utente dove diversi utenti possono usare il Surface nello stesso momento;
– Riconoscimento o identificazione degli oggetti come un telefono posizionato sullo schermo;

Microsoft aveva già ampiamente dimostrato quale fosse il suo intento nel 2012 con Microsoft PixelSense, sebbene il progetto è stato accantonato per qualche anno. Ora i tempi sembrano maturi per vedere questo progetto diventare qualcosa di concreto almeno per il 2017 (10 anni dopo il primo rumor su questo frangente). Non resta che vedere cosa faà sapere Microsoft al riguardo nei prossimi mesi.

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *