All’estero: Come collegare il PC o Portatile alla corrente?

Facciamo una vacanza o ci si trasferisce all’estero, come connettere il nostro computer alla corrente e cosa controllare SEMPRE?

Quando colleghiamo il PC o il portatile alla corrente in Italia non ci pensiamo mai che la nostra spina possa entrare o no nella presa , e tantomeno guardiamo il voltaggio supportato. Ma quando facciamo un viaggio dovremmo sempre esser informati su due cose:

  1. Controllare la tensione
  2. Controllare che tipo di presa

La tensione che usiamo noi in italiano è di 220V e molti paesi circostanti hanno la nostra stessa tensione, ma altri hanno la 110V. Questo significa che prima di connettere o portare un dispositivo elettrico dobbiamo appurare che sia compatibile con la tensione del paese. Di solito ormai i dispositivi sono fatti per supportare sia i 220V che i 110V. Ma controllare prima di partire ci eviterà noie e spesa di soldi inutile dopo.

Per il tipo di presa le alternative sono due. Prendere un adattatore o comprare un cavo già pronto. La seconda soluzione è soprattutto per chi si trasferisce. Avendo un cavo già fatto si evitano alcune problematiche create dagli adattatori , inoltre solitamente un adattatore universale costa di più di un cavo già fatto, e per chi si trasferisce avere un cavo diretto è meglio di lasciar per mesi o anni un cavo che può portare diversi Watt con un adattatore.

Sempre per chi si trasferisce e capisce un pò di elettricità, può acquistare le spine e sostituirle al cavo originale del nostro PC o Portatile. Questa è la soluzione più economica.

Insomma le soluzioni ci sono basta solo applicarle!

E’ possibile acquistarli prima, eccone alcuni esempi:

Cavo per Portatile USA

Cavo per PC USA

Cavo per Portatile Germania

Cavo per PC Germania