Photoshop compie 30 anni, immagine ma anche verbo

Il famosissimo programma di photo editing compie 30 anni . La data di uscita era il 19 Febbraio 2020, il costo esagerato di quasi 900 dollari (oggi non costa meno, anzi…) ma questo software è sempre stato il simbolo del foto ritocco, al punto che è diventato un verbo.

“Fotoscioppare”

La treccani indica come questo verbo avente anche un neologismo, indica l’azione di modificare le immagini.

Merriam-Webster ha deciso di aggiungere “photoshop” al suo dizionario nel 2008.

La parola purtroppo ha assunto anche connotazioni negative, e di questo Adobe non è felice. Spesso personaggi influenti dichiaravano che sono stanchi del photoshop e desiderano più vita reale. Spesso tra i giovani si usano commenti sulle foto del tipo: ” E’ fotoscioppato!!” proprio per indicare che la foto non è vera ma un falso.

Un programma che ha fatto la storia ma che si è continuamente evoluto, basta pensare all’ultima versione in commercio che grazie ad una intelligenza artificiale riconosce gli oggetti delle nostre foto permettendo scontorni automatici e rimozione di oggetti e persone in pochissimi secondi!

Oggi come non mai si batte per fronteggiare l’app che sta avendo un successo a livello mondiale che è TikTok.

Fonti: TheVergeTreccani

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 79 iscritti.