RetroArch l’emulatore più versatile di sempre

Tra i vari software presentati in tema di Emulazione, eccone uno che ha preso piede in tantissime piattaforme. Si infatti questo software è disponibile su 24 tipi e differenti piattaforme!

Dal PC al Mac , dal Raspberry Pi a Linux , dalla PSP alla Playstation 4 e non solo! Abbiamo anche la possibilità di giocare usando l’interfaccia Web (ma solo al momento con un numero di emulatori ridotto).

Come altri software ci permette l’installazione di diversi emulatori e la possibilità di tenerli in archivio.

RetroArch

Analizziamo i Pro e i Contro:

Pro

  • Si installa su tantissime piattaforme
  • Possiede una libreria di Core molto completa
  • Archivia i nostri giochi in una libreria
  • Interfaccia perfetta da usare con un joypad
  • Supporta la lettura di diverse ROM in particolare per la PSX ha diversi formati accettati

Contro

  • Alcune impostazioni non vengono memorizzate ed altre si ( es. riscontrato problema a pieno schermo su monitor multipli)
  • Per molti emulatori servono i file BIOS da inserire manualmente (ma questo per tutti è così)
  • L’utilizzo dell’interfaccia con mouse in primo momento risulta scomodo richiede un attimo di tempo per capire come usarlo bene
  • Non supporta la ricerca delle rom da server in rete

Possiamo scaricare il software gratuitamente dal sito e installare i Core al momento (serve sempre una connessione ad internet, quindi se pensiamo di installare l’app su una piattaforma che non avrà connessione ad internet dobbiamo installarle prima tutti i Core desiderati).

Per quanto riguarda i Bios, abbiamo la nota dolente che l’installazione va fatta SOLO manualmente inserendo i file nella cartella Bios presente dentro la cartella in APPdata che è nascosta dentro la nostra cartella utente.

Il sito provvede istruzioni per l’uso e la risoluzione dei problemi e troviamo anche video dimostrativi per l’installazione come questo:

Al momento questo software è il migliore in circolazione che permette un utilizzo su tantissime piattaforme!